I.C.D'Aosta-Scura

Napoli

ScuoleinRete

Logo Consorzio

Questo Istituto aderisce al Consorzio InRete, il portale è stato realizzato con il CMS accessibile Logo ITcms

 

trasparenza

Eipass

eipass

scuolanext-accesso docenti

*

scuolanext-accessofamiglie

*

Statistiche

Accessi totali:43300

Pag. Visitate:152692

Accessi di Oggi 4

Pagine di Oggi 14


Utenti Registrati: 122

L'ultimo stato: Carmelanapoletano26
il 12-10-2017 [22:10]


Utenti Online:1
Anonimi: 1
Registrati: 0

giornalino on line     

Dicembre 2011

   I Murales di Francesca 3E

Prima è comparso un bellissimo arcobaleno sulle scale, poi dei suonatori e dei bambini  di paesi diversi che ti accompagnano su tutte le scale. Al secondo piano in un angolo una città è spuntata dal nulla, in un angolo esplode un Vesuvio e su una parete  ti trovi nell' antico Egitto, con le piramidi e un vero sarcofago. E poi ci sono degli animali marini  e il Golfo di Napoli. I bambini hanno lavorato a turno con le loro maestre e ora la scuola è scomparsa, al suo posto c'è un mondo di fantasia.  Vai alla Gallery

7 febbraio

 Fabio De' Pandi di Alessia Gallo 

Abbiamo  realizzato un progetto per la scuola sulle vittime della camorra. Una delle tante vittime della camorra è Fabio De' Pandi, un bambino ucciso il 21 luglio 1991, a soli 11 anni. la famiglia De Pandi era andata da amici al rione Traiano e mentre i genitori chiacchieravano, i bambini giocavano. Quando arrivò l' ora di rientrare a casa, i due bambini si attardarono a rientrare in auto , perchè litigavano per chi doveva mettersi vicino al finestrino. All' improvviso si sentirono dei colpi, provenire da una strada vicina, oiltre gli alberi: sembravano petardi, ma erano colpi di una calibro 9 -21 . Fabio si lamentò provando un forte dolore alla spalla a al braccio . Il padre lo portò subito all' ospedale, ma lungo la strada l' auto di coloro che avevano sparato si affiancò a quella del padre, creando muna fortissima tensione. ma Fabio all' improvviso smise di lamentarsi  e morì. Quersta è la storias di una famiglia innocente colpita da una grande perdita. La storia di Fabio ci ha colpiti dritti al cuore, abbiamo ammirat5o la forza della famiglia unita e abbiamo capito che la criminalità non porta a niente, ma distrugge solo tutto ciò che è buono.

Abbiamo intitolato a Fabio un' aula della nostra scuola, per non dimenticarlo mai.  vedi cronaca

16 marzo 2012

  Il discorso del re di Sabrina Chiacchio 3A

Terzo film per il cineforum, Il discorso del re inizia con una scena allo stadio, dove il Principe suscita imbarazzo e disagio di fronte a migliaia di persone perchè dovrebbe tenere un discorso a nome del re, ma ha un problema di balbuzie. Dopo essersi sottoposto a molte visite e diversi tentativi, sceglie di rinunciare , pensando di essere il secondogenito e di non dover diventare re. Una cosa molto strana è che con la moglie e le figlie , il problema della balbuzie sembra dimenticato, mentre in presenza del padre avviene diversamente. La moglie vuole fare un ultimo tentativo e trova uno strano logopedista, Lionel con il quale il Principe stabilisce una certa confidenza e che ha grande fiducia nel principe di poter essere, nel caso, un buon re. Infatti, per la rinuncia al trono del fratello, arriva il giorno dell' incoronazione e Lionel permette al principe di superare questa prova. Ma arriva anche il "vero" discorso, quello che dà inizio alla II guerra mondiale, in cui il re deve essere la voce del suo popolo. Grazie all' aiuto di Lionel, il re riuscì  a non balbettare,  e il re, dopo aver ringraziato tutti, emozionato, si affacciò al balcone con la moglie e le figlie salutando il suo popolo e dalla storia sappiamo che il re fu un punto di riferimento  e un esempio per il suo popolo durante la guerra. Questo film ci fa capire che tutte le difficoltà possono essere superate con l' impegno e  la fiducia in se stessi.

 

 16 aprile 2012

 Le catacombe di S Gennaro di Diana Cava 2 B

 Le catacombe di San Gennaro, nei pressi della Chiesa dell’Incoronata a Capodimonte risalgono al II secolo. Questo mausoleo, che fu donato alla comunità cristiana di Napoli nel III secolo, accolse i resti mortali di Sant’ Agrippino e per volere del vescovo di Napoli, anche le spoglie del santo Martire Gennaro.

La visita guidata ha interessato le tombe di ricche famiglie e il luogo in cui le spoglie di San Gennaro vescovo e martire, furono deposte.
In una zona delle catacombe, si trova un’enorme vasca battesimale ed una chiesa, questo per ricevere i tre sacramenti, (battesimo,comunione e cresima)e non solo, bellissimi affreschi decorano le pareti. Dopo le catacombe di San Gennaro, abbiamo visitato le catacombe di Sant’Agrippino. Queste, rispetto alle prime, sono catacombe di diverso genere e molto più piccole. All’interno, si svolgeva la scolatura, esercitata dai becchini. Due statue del Cristo, in tufo, decorano due stanze ed un affresco sul soffitto lo rappresentano. Nel corridoio abbiamo visto i crani dei defunti tumulati a due a due, di questi defunti, per riconoscerne la donna si disegnava una gonna.

Questa gita alle catacombe è stata, non solo istruttiva ma anche molto interessante

19 aprile 2012

 Cineforum : i pinguini di Mr Popper di Francesco Bracco 3 E

Siamo andati tutti al Modernissimo per l' ultimo appuntamento con il Cineforum, per vedere "I pinguini del signor Popper". Popper quanbdo era bambino  aveva il padre che andava a fare delle scoperte, ma Popper credeva che sarebbe tornato, invece il padre non tornò e lui ci rimase male. Popper era divorziato e aveva due figli che ogni weekend andavano a rrovarlo, ma non ci andavano volentieri. Un giorno a Popper arrivò un pacco che conteneva un pinguino: lui credeva che fosse morto e invece si muoveva e combinava molti guai. poi un altro giorno arrivarono altri 5 pinguini  e i guai aumentarono, ma i figli per la prima volta gli volevano bene e stavano volentieri con lui, così Popper decise di tenersi i pinguini. Popper  era bravo a trattare con persone che volevano vendere la proprietà, un giorno doveva convincere una propietaria a vendere un vecchio ristorante per abbatterlo e costruire altri edifici, però alla fine Popper non lo fece vendere, perchè ci andava sempre con il padre quando era piccolo. I 6 pinguini avevano portato molto disordine nella vita di Popper, ma lo avevano anche riavvicinato ai figli e alla moglie, facendoli ritornare una famiglia e gli avevano fatto ricordare di quando era bambino. Popper ristrutturò il ristorante, riunì la famiglia e riportò i pinguini in Antartide. Il film è stato molto divertente, e il protagonista era Jim Carrey, un attore comico molto famoso.

8 maggio 2012

Oggi Giochi di Primavera per le olimpiadi della matematica e Concerto di Primavera delle classi I E e III D ed E alle ore 11,30 in Succursale - via Girardi con un programma dedicato in parte a celebri temi classici e in parte alle più celebri colonne sonore. Sono invitati i genitori e gli alunni della scuola primaria.

 

LOGIN

  

Registrati

Recupera Password


Trattamento dei dati

Albo Pretorio

*